LETTERA A VALDITARA: NO ALLA DISCRIMINAZIONE PER LE DOMANDE DI MOBILITA’

da | Feb 18, 2023 | Attualità, Comunicati Stampa | 0 commenti

Il FISI ha inviato una lettera al Ministro Valditara per chiedere di rispettare e tutelare il diritto al lavoro e ad una retribuzione equa e soddisfacente per il lavoratore non vaccinato e per la di lui famiglia, escludendo il criterio del “punteggio di continuità” nella determinazione delle graduatorie stilate dai Dirigenti scolastici per i docenti in soprannumero.

Alcune fonti giornalistiche, infatti, hanno riportato la volontà del Ministero di tener conto, nelle graduatorie, del “punteggio di continuità”. Quest’ultimo verrebbe assegnato solo se il docente ha prestato servizio per almeno 180 giorni, discriminando tutti quei lavoratori – docenti e personale amministrativo – che sono stati “sospesi dal servizio” nell’anno scolastico 2021/2022 per aver esercitato il diritto della libera scelta.

Il FISI chiede che l’apertura delle graduatorie non sia l’ennesima occasione per discriminare chi ha già tanto patito delle ingiustizie, dovute alle diverse scelte operate nella propria professione.

 

lettera MIUR graduatorie 18-2-2023_FISI

Condividi

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Recenti

Categorie

Eventi

LA MORTE NEGATA. Eccezionale proiezione il 17 aprile a Napoli

LA MORTE NEGATA. Eccezionale proiezione il 17 aprile a Napoli

L’appuntamento è per il 17 aprile alle ore 17.00 presso il teatro Acacia, via R.Tarantino,10 (NA) FISI presenta: LA MORTE NEGATA docufilm di  Alessandro Amori Interverranno al dibattito:  Joseph Tritto  Davide Tutino  Carlo Iannello  Geminello Preterossi  Tiziana...

SCUOLA 4.0: OPPORTUNITA’ O RISCHI?

SCUOLA 4.0: OPPORTUNITA’ O RISCHI?

I rischi della digitalizzazione della scuola sono stati affrontati ieri, a Salerno, in occasione dell’Assemblea pubblica organizzata dal sindacato FISI. I relatori hanno illustrato, ad un pubblico interessato e partecipe di genitori e docenti, il processo che sta...

Leggi anche